Sveglie senza ticchettio: migliori prodotti di Giugno 2021, prezzi, recensioni

Le sveglie sono fedeli guardiani del nostro sonno. Ma a volte possono anche essere tra le cause del nostro disturbo. Specie se non sono oggetti silenziosi come dovrebbero essere.

In questo articolo andremo alla scoperta delle sveglie senza ticchettio. Vedremo cosa sono e come funzionano. Scopriremo per chi sono utili e quali caratteristiche dovrebbero avere per essere ritenute di buona efficienza. Entreremo nel merito di un discorso riguardo la nostra salute, capendo quanto l’inquinamento acustico possa disturbare il nostro sonno e quello dei nostri cari. Cercheremo quindi di dare tutte le informazioni necessarie per valutare la possibilità di acquistare una buona sveglia senza ticchettio.

Le tipologie di sveglie senza ticchettio

Partiamo col dire che il ticchettio è provocato dagli ingranaggi interni e lancette sul quadrante esterno, delle sveglie analogiche e alcuni modelli di quelli digitali. Solitamente questo è naturale e fa spesso da sottofondo nelle camere da letto di coloro che usano questa tipologia di sveglie per alzarsi la mattina. Ovviamente i modelli digitali non presentano questo problema, ma d’altro canto emettono dei campi elettromagnetici che sono nocivi per la salute e disturbano comunque il sonno. Quindi in genere le sveglie che emettono il ticchettio possono ritenersi, dal punto di vista della salute, migliori. Ma il fastidioso e intermittente rumore che emettono può disturbare molto il sonno. Sia per quanto riguarda l’addormentarsi, che per mantenerlo. Soprattutto per coloro che hanno il sonno delicato, questo potrebbe essere un problema.

Quindi la scelta si divide tra una sveglia rumorosa e una che emette campi elettromagnetici? Ovviamente no. Nel tempo sono state studiate delle soluzioni per entrambe le problematiche. Ovviamente noi ci soffermeremo sulla prima, essendo il tema trattato da questo articolo. Per evitare che le sveglie emettano il ticchettio sono stati realizzati dei sistemi che permettono agli ingranaggi interni la perfetta giunzione senza creare rumori. Mentre per quanto riguarda le lancette del quadrante, principali fautrici del ticchettio, è stato creato un sistema che rende il loro movimento fluido e non a scatti. In alternativa, un sistema di movimento più silenzioso e quasi impercettibile. Nonostante tutto, questa tipologia di sveglie, essendo principalmente analogiche, non costano molto. Per il prezioso servizio che ci offrono è sicuramente una spesa affrontabile e che vale la pena di fare.

Le caratteristiche delle sveglie senza ticchettio

Come abbiamo visto la soluzione che offre la sveglia senza ticchettio è piuttosto semplice. Ma per acquistare un prodotto di buona qualità, la valutazione non finisce qui. Perché l’efficienza non si vede nel breve tempo, bensì nel lungo. Per fare in modo che la sveglia senza ticchettio non perda la sua funzionalità, bisognerà valutare bene sia la componentistica interna che l’assemblaggio del prodotto stesso. La maggior garanzia per una perfetta funzionalità della sveglia nel tempo ce la può dare un prodotto di marca. Così da essere sicuri in merito ai materiali usati per la scocca, la componentistica interna e l’assemblaggio complessivo.

Secondariamente, dopo aver apprezzato la funzionalità della sveglia senza ticchettio, si potrà anche scegliere in merito al suo aspetto estetico. Essendo la sveglia un elemento d’arredo, sarà un elemento da non trascurare nella valutazione dell’acquisto.

Conclusione

Coloro che scelgono di acquistare una sveglia senza ticchettio lo fanno per una scelta di qualità del sonno. Il ticchettio, soprattutto quando cerchiamo di prendere sonno e abbiamo difficoltà in questo senso, può essere davvero molto fastidioso. Comunque è un rumore fisiologico della sveglia e soprattutto per quelle analogiche, bisognerà silenziarle attraverso dei sistemi di ingabbiamento. Solitamente chi sceglie una sveglia analogica lo fa per evitare le radiazioni che i modelli digitali, specie quelli a corrente, emettono. Quindi lo fa per una scelta di salute. Ma se poi ci si ritrova con un rumorino fisso e incessante nell’orecchio, questo effettivo guadagno in salute diventa minimo. 

L’equilibrio del sonno è un sistema molto delicato. Quasi quanto la componentistica interna delle sveglie. Scherzi a parte, un prodotto assolutamente silenzioso e che non emetta campi elettromagnetici, è una valutazione preliminare da fare. Per non vanificare uno dei vantaggi dei modelli analogici. Andrà quindi scelto un modello o analogico o digitale che non emetta il fastidioso ticchettio prodotto dai meccanismi interni e dalle lancette sul quadrante. Esistono ovviamente modelli che danno questo tipo di soluzione. Ma hanno ovviamente un costo superiore. Sono anche generalmente di aspetto meno estetico degli altri modelli, proprio perché badano alla funzionalità piuttosto che al design.

Per concludere, la scelta di una sveglia senza ticchettio è la scelta più saggia da prendere per coloro che hanno il sonno delicato o difficoltà ad addormentarsi. Essendo la sveglia un oggetto che sta sempre accanto a noi mentre dormiamo, sarà necessario acquistare un prodotto che non emetta rumore per preservare un basso inquinamento acustico della stanza. Per fare questo tipo di scelta ovviamente la migliore soluzione può essere quella di acquistare un prodotto di marca di alta qualità.

Appassionato scrittore e vorace lettore di ogni genere letterario. Da anni lavoro nell’ambito dell’informazione sul web, trattando svariati temi che spaziano dalla tecnologia, ai videogames, dalla letteratura al cinema, dagli eventi d’attualità alle novità nel campo del benessere e del tempo libero.

Back to top
menu
Migliore Sveglia